E’ la seconda puntata con la trilogia di Brethren scritta da una autrice sino a ieri a noi sconosciuta: Robyn Young. Questo secondo romanzo dal titolo Crociata (Crusade, 2007) segue a distanza di un anno il primo dal titolo Anima Templi e che abbiamo presentato su questa rivista.

Robyn Young è nata a Oxford nel 1975 e cresciuta nelle Midlands e a Devon, prima di trasferirsi a Brighton. Ha fatto vari lavori — giornalismo, insegnamento, promozione musicale — ma scrivere è sempre stata la sua più grande passione.

Il crescere all’interno di una famiglia molto creativa, l’ha aiutato molto,  con un  nonno che era un bravissimo cantastorie e gli è stato di grande ispirazione nel crescere. Più tardi, a scuola, ha scoperto la sua propensione alla scrittura. Iniziò a farlo verso i vent’anni e i suoi primi lavori non ebbero molto successo che però gli ha arriso con questa trilogia

Il protagonista del romanzo è il giovane Will Campbell che entrato a far parte dell’ordine dei Templari diventa anche membro della società segreta denominata Anima Templi e ora altre avventure e misteri da risolvre attendono il nostro eroe.

A questi due romanzi seguirà Requiem il terzo e conclusivo capitolo. Precisiamo che ogni romanzo si può leggere in modo indipendente.

 

 

La “quarta” 

 

Come cavaliere templare, Will Campbell è stato addestrato alla guerra; come membro della società segreta chiamata Anima Templi, però, è anche un uomo di pace. Dunque la tregua fra cristiani e musulmani, raggiunta grazie all’Anima Templi dopo lunghi anni di scontri sanguinari, lo riempie di speranza. Eppure, intorno a lui, si agitano ombre inquietanti: Edoardo I,