Il monastero delle anime perse (Garden of  Hell, 2006)  è un giallo un poco particolare in quanto si svolge all’interno di un monastero buddista situato vicino a Bangkok, e l’investigatore e padre Ananda un simpatico monaco buddista che prima di entrare in convento era nelle forze di polizia.

Il romanzo è stato scritto da Nick Wilgus scrittore e giornalista che vive proprio a Bangkok da oltre dieci anni lavorando per un quotidiano locale.

Il presente volume  inoltre fa parte di una serie di romanzi che hanno sempre come protagonista questo monaco buddista, che vive nel monastero Wat Mahanet Monastery a Bangkok da vari anni e che prima aveva fatto il poliziotto per oltre vent’anni, prima nella squadra omicidi e poi nel settore antidroga. Il primo romanzo è Mindfulness and Murder (2003),  mentre nel 2008 è stato pubblicato Killer Karma.

Un brano del romanzo:

Oltre a me, non c’era nessun altro. I latrati sembravano venire da lontano, dalla zona del Giardino.

Pensai a quel luogo e non riuscii a non rabbrividire.

Come potevano quei monaci vivere così vicino a uno spettacolo simile senza porsi delle domande, senza preoccuparsi delle possibili conseguenze?

O erano insensibili al sinistro fascino del Giardino?

Provai una sorta di terrore, come se l’oscurità e le ombre intorno al kuti

Nel monastero di Crest

Un brutto caso per il tenente Perceval Benoit della gendarmeria di Crest

Lucius Etruscus, 13/06/2020

Il monastero

Un giallo storico ricco di suspense ambientato tra le mura di uno dei monasteri medievali più affascinanti...

Lucius Etruscus, 28/08/2019

L'isola delle anime

Una coppia di sbirre deve vermare un serial killer che è tornato a colpire in Sardegna

Luigi Pachì, 15/06/2019