Dopo aver preso la laurea in medicina all’università di Edimburgo, Robert Knox entrò a far parte dell’esercito come ufficiale medico, tuttavia il suo carattere troppo orgoglioso e facilmente irritabile lo portò a un litigio con alcuni ufficiali e alla conseguente rovina della sua carriera militare.

Tornato a Edimburgo, Knox aprì una delle migliori scuole private di anatomia dell’intera Gran Bretagna. La sua popolarità fra gli studenti fu la causa dell’insorgere di invidia da parte di molti colleghi, ma ciò, almeno in un primo momento, non costituì un ostacolo per il suo avanzamento professionale, tanto che Knox parve sul punto di ottenere un posto come insegnante universitario. Lo scandalo che stava per travolgerlo avrebbe rovinato anche questa seconda opportunità di far carriera.

All’epoca i professori di anatomia erano accomunati da un grande problema: la necessità di procurarsi cadaveri per le esercitazioni degli studenti. La principale fonte (legale) di cadaveri da sfruttare per questo scopo era costituita dai corpi dei condannati a morte, nonché alla dissezione dopo che la sentenza era stata eseguita. Ciò portò inevitabilmente a una cronica mancanza di corpi, aggravata dal fatto che il numero di esecuzioni stava diminuendo e, soprattutto, era sempre più sentito il bisogno di garantire ai futuri dottori una formazione maggiormente pratica.

Di conseguenza l’uso di rubare cadaveri divenne sempre più diffuso: spesso i parenti e gli amici di un defunto dovevano fare la guardia al corpo fino a che non fosse stato sepolto e, pure dopo la sepoltura, bisognava stare attenti ai profanatori di tombe. Infatti, procurare cadaveri agli insegnanti di anatomia era un vero e proprio lavoro, dal quale si poteva ricavare un buon guadagno!

La carriera di William Hare come fornitore di cadaveri ebbe inizio nel 1827, con la casuale morte di un suo inquilino pesantemente indebitato. Hare, resosi conto che procurare corpi per le lezioni di Knox poteva essere piuttosto proficuo, insieme al complice William Burke, iniziò quindi a uccidere regolarmente vagabondi e ubriachi.

In questo modo procurarono a Knox sedici cadaveri, finché il 2 novembre 1828 non furono catturati. Di fronte alla scoperta dei loro crimini, l’intera Edimburgo venne assalita dal panico, fomentato dai giornali e dalle leggende metropolitane che subito iniziarono a circolare attorno alle figure di Hare e Burke.

Quest’ultimo venne condannato a morte e impiccato (e, per ironia della sorte, il suo cadavere andò a far parte di quei corpi che potevano essere legittimamente usati durante le lezioni di anatomia). Hare fu invece graziato, in quanto decise di collaborare con le autorità e testimoniare al processo. E Knox?

La saga dell'Uomo Ombra in DVD

La Golem Video riporta in digitale i film tratti dagli storici romanzi di Dashiel Hammett

Lucius Etruscus, 25/03/2020

Mezzanotte a Marble Arch

Il nuovo romanzo di Anne Perry

Lucius Etruscus, 9/06/2016

L'uomo della Torre Eiffel

Torna in DVD un film classico con Maigret

Lucius Etruscus, 12/12/2015