Il fenomeno Second Life incalza (oltre 6 milioni di iscritti, quasi un milione solo gli italiani!) e noi vorremmo provare un piccolo esperimento tra gli appassionati di Sherlock Holmes da farsi lunedì prossimo alle 21.00. Prima di tutto due parole su Second Life. Second Life è un software che emula un mondo virtuale nel quale ognuno può muoversi tramite un proprio avatar, un personaggio virtuale che può essere plasmato a piacere, per assomigliare al suo proprietario o volendo per non assomigliargli affatto.

Sono già più di sei milioni gli iscritti a Second Life, e tantissimi gli ambienti presenti, comprese piccole "cittadine" anche italiane come Parioli o le Cinque Terre. Ci sono negozi, in cui acquistare abiti, mobili per la propria casa virtuale o altri "prodotti", c'è una moneta locale — il Linden Dollar, che attualmente vale circa 1/300 di dollaro — ci sono uffici e show room di molte aziende e persino di partiti politici e ministeri — anche italiani.

Il programma Second Life è disponibile in varie versioni per diversi sistemi operativi (Windows, Mac OS X, Linux) ed è gratuito, così come è gratuito l'accesso al "mondo". L'unica cosa che si paga sono i soldi, necessari per acquistare i prodotti in vendita. Ma nel nostro esperimento non ci servono.

L'indirizzo da cui partire è www.secondlife.com.

Sherlock Holmes and the German Interpreter

Riparte anche la nostra collana in lingua inglese 221B

Luigi Pachì, 19/01/2022

C’è un cadavere al 221B

In chiusura d'anno torna Samuele Nava con un racconto inedito

Luigi Pachì, 21/12/2021

Sherlock Holmes and The Adventure of the Duke’s Study

Nella collana 221B esce in lingua inglese Lo studiolo del duca

Luigi Pachì, 18/11/2020