Un romanzo giallo può essere ambientato in qualsiasi luogo del nostro pianeta, e il crimine poteva avvenire all’interno di una casa, di un castello, in un ascensore, una camera ermeticamente chiusa, insomma in migliaia di posti.

Ma non si pensava che poteva avvenire anche sulla Luna e invece lo scrittore Steven Harper con il romanzo dal titolo Lcsi: Morte sulla Luna (Dead Man on the Moon, 2006) ha pensato bene di spostare gli avvenimenti al XXII° secolo, rendere la Luna abitata, seppure sotto delle cupole e qui ambientare un crimine con tanto di polizia e di investigazioni in un mondo a zero atmosfere, dove clonazione, nanotecnologia, campi di forza sono cose di tutti i giorni.

Certo, questo romanzo poteva essere tranquillamente pubblicato su Urania e sarebbe interessante conoscere le motivazione che hanno dettato la scelta per la collana dedicata ai gialli, ma la cosa non ci

Dai papà di "Sherlock" presto in arrivo Dracula

Steven Moffatt e Mark Gatiss si preparano alla nuova versione targata BBC e Netflix

Luigi Pachì, 12/12/2018

Sherlock. Uno studio in rosa

Sherlock. Uno studio in rosa

Luigi Pachì, 4/12/2016

Sherlock 4

Nella prossima stagione TV "i nodi vengono al pettine"...

Redazione, 6/04/2015