«Il fatto che Edgar Wallace è riuscito a penetrar nel cuore di milioni di lettori e conosce l’arte di tenerli avvinti alle sue favole incredibili e dà prova quotidiana di una prolificità e di una instancabilità che fanno invidia a molti acquisiti artisti della parola, a molti cultori di bellissime lettere, non solo perché si appalesano virtù native, ma perché il favor popolare lo fomenta con entusiasmo.»

A parlare è sempre Aldo Sorani, giornalista che su “La Stampa” del 5 febbraio 1929 per la prima volta presentava ufficialmente al pubblico un autore che il pubblico già amava: le opere di Edgar Wallace proprio in quel periodo infatti stavano riscuotendo crescente interesse nella “nuova” collana dal titolo “I Libri Gialli” Mondadori.

«Scelgo il caso di Edgar Wallace - continua il giornalista - perché di fronte a lui ci troviamo veramente di fronte al re del “romanzo nero” e perché la voga dello scrittore ha creato intorno all’uomo leggende singolari.» Quali sono queste leggende? Lo vedremo nella prossima puntata: per ora ci limitiamo a presentare la ristampa in digitale - targata Newton Compton - di un altro celeberrimo romanzo di Wallace: Il Mago (The Gault Stranger, ristampato come The Ringer, 1925).

    

Il numero 164 della collana digitale “Zeroquarantanove” - specializzata in romanzi gialli classici in eBook a meno di 50 centesimi di prezzo - presenta un grande classico della narrativa dell’autore di Greenwich.

Il MystFest compie 46 anni

Cattolica si tinge di giallo da oggi fino al 30 giugno…

Luigi Pachì, 26/06/2019

[Estate 2019] Intervista a Alberto Odone

Intervista al vincitore della passata edizione del prestigioso Premio Alberto Tedeschi

Lucius Etruscus, 6/06/2019

[Estate 2019] Intervista a Alberto Odone

Intervista al vincitore della passata edizione del prestigioso Premio Alberto Tedeschi

Lucius Etruscus, 6/06/2019